consulenza

Consulenze

 

progetti editoriali

Letture sportive

corsi

Corsi

 

cresibilità

Cresibilità®️

progetti

Progetti scuola e sport

 

riconoscimenti

Premi ed eventi

approfondimento

"Punti di vista"
La rubrica del mese

spunti sportivi

"Spunti sportivi"

progettazioneIn merito alla modalità con cui andrebbe attivata una preparazione mentale sportiva, questa è certamente la sede meno opportuna per approfondire le complesse teorie psico-bio-neurologiche che la supportano; quello che, invece, è possibile fare è trattare l’intricata interazione mente-corpo ugualmente valida.
Uno sport di resistenza, come il ciclismo, richiede una capacità essenziale che è quella di gestire il complesso di risorse psicofisiche tipico di ciascun atleta, in considerazione anche dell’assetto mentale di partenza e della personalità specifica dello stesso atleta.
La capacità di riconoscere le abilità mentali indirizzate all’ottimizzazione della prestazione, al fine anche di valutarle e, successivamente, monitorarle, costituisce il presupposto fondamentale per indirizzarsi verso il cambiamento, prevedibilmente coincidente con la condizione psicofisica più funzionale alla riuscita dell’atleta.

Gestire la competizione, definire le motivazioni e gli obiettivi, esercitare tecniche di attivazione e di rilassamento, allenare la capacità di concentrazione e comprendere a fondo la fatica sono alcune delle manovre utili per investire su un allenamento effettivamente rivolto all’efficienza psicofisica.

🔵  L'articolo integrale (pubblicato su Passione Ciclismo - Marzo 2009) è scaricabile gratuitamente cliccando 👉 qui.